Programma

Lista Civica “Una Città in Comune – Enzo Belloni” – Programma Elettorale
(aggiornato 11 aprile 2019).

Premessa

Lista Civica Una Città in Comune – Enzo Belloni.
Questa Lista Civica si compone di un gruppo di persone strutturato e in continua crescita, che vogliono lavorare concretamente per il bene della città, all’insegna dello slogan #Operativipertutti.

Abbiamo scelto di puntare su alcuni temi per noi molto importanti: Ambiente, Cultura, Giovani, Salute, Sicurezza, Sport, Quartieri e per ognuno di questi abbiamo creato un Team di lavoro di persone competenti che ha elaborato una Proposta la cui somma compone il nostro Programma Elettorale.

Ogni tematica affrontata e ogni Proposta elaborata hanno inevitabilmente alcuni punti in comune tra loro, perché l’ispirazione e la visione del gruppo di lavoro di questa Lista è globale.

A seguire dunque il nostro Programma Elettorale che non è la somma di tutte le soluzioni a possibili problemi, ma rappresenta sicuramente un primo, importante punto di partenza per chi si propone di guidare la città di Pesaro nei prossimi cinque anni.


Programma Elettorale della Lista Civica
Una Città in Comune – ENZO BELLONI


AMBIENTE.

Lo consideriamo come un Bene Culturale Comune, sotto due aspetti diversi.
Ambiente Globale: è l’ecosistema in cui viviamo, fragile e fortemente minacciato da un preoccupante allarme climatico.
Ambiente Locale: è il patrimonio cittadino, ovvero un territorio eccellente sotto l’aspetto paesaggistico ed ambientale, che bisogna proteggere per la sua peculiarità e per potenziarne la vocazione turistica.
FONDO AMBIENTE
E’ la nostra richiesta forte; destinare il 5% del Bilancio Comunale per questo scopo, per dare vita ad azioni di tutela e valorizzazione del verde, dopo un completo censimento delle aree disponibili; non la semplice manutenzione, da gestire con altri capitoli di spesa.
GREEN TEAM PERMANENTE
Creiamo un Gruppo per la gestione e organizzazione delle tematiche ambientali, lavorando in modo coordinato con l’Amministrazione e il Tavolo del Verde, promuovendo la Valorizzazione e la Tutela dell’Ambiente.
GREEN GOVERNANCE
E’ lo strumento che intendiamo usare per promuovere la Cultura dell’Ambiente, uno stile di vita “consapevole”, il senso civico, la voglia di ridurre la nostra “impronta ecologica”, in particolar modo riguardo ad energia e rifiuti.
COLLABORAZIONE CON LE SCUOLE
Per coordinare azioni dedicate all’attenzione sull’Ambiente. Tra queste un Premio Ambientale Annuale, per l’Istituto che si sia distinto nel riciclo dei materiali di scarto scolastici.


CULTURA.

Cosa significa CULTURA? Significa valorizzare il patrimonio umano, architettonico, artistico e di tradizioni, sia della città che del suo territorio. L’immagine che da sempre si ha della cultura, quella con la “C” maiuscola è una immagine stereotipata e polverosa, relegata a pochi intimi in maniera quasi autoreferenziale creando un solco tra vecchie e giovani generazioni. Se nella modernità i territori erano concepiti come contenitori di cultura, nell’epoca contemporanea la cultura deve essere praticata in una prospettiva relazionale e reticolare. Il tentativo è quello di rompere il paradigma che vuole l’accesso ad essa solo ad una classe ben precisa e ristretta di persone, fatto che ha portato in passato allo sviluppo di vere e proprie controculture. La cultura oggi, dunque, non deve essere qualcosa di monoliticoa cui tendere, ma deve essere “liquida” e andare incontro, senza inseguire, alle nuove generazioni praticando gli stessi principi ma con nuove e più aggiornate forme. In ambito turistico occorrerà muoversi nella direzione di favorire la creazione, la visibilità e la fruibilità delle risorse culturali, favorendone l’integrazione e l’interazione con il potenziale turistico. In generale Cultura dovrebbe indicare una linea guida per tutte le altre direzioni; si parla di cultura del cibo, cultura dello sport, cultura del benessere, cultura dell’accoglienza del verde etc. non solo quella canonica/classica delle arti figurative e musicali.

COSA VOGLIAMO.
Valorizzare il patrimonio umano, architettonico, artistico che ci circonda. Una Cultura pienamente fruibile da tutti, vicina alle persone, che sappia “muoversi” verso le persone, soprattutto verso le nuove generazioni, affinché queste possano diventare, grazie ad essa essa, ambasciatori della città verso l’esterno. Esporre un quadro, un oggetto, creare un evento non è per noi cultura. Riuscire a spiegarlo, suscitare curiosità, inserirlo in un contesto, fare venire voglia di saperne di più è la Cultura che vogliamo coltivare; insomma per noi “fare cultura” rappresenta un processo di conoscenza e consapevolezza.
PESARO INTERNAZIONALE.
Vogliamo una città capace di accogliere chi è attratto dai nostri valori, ad esempio chi ha studiato musica e vuole conoscere meglio la città di Rossini, chi è andato all’estero e torna per comunicare quello che ha imparato. Puntiamo ad accogliere questi “turisti speciali” in spazi dove ci possa essere uno scambio di informazioni, di saperi, di capacità, di cultura, di esperienza tra loro ed i nostri giovani, perché anche noi abbiamo artisti validissimi che devono essere scoperti e valorizzati.
CASA DELLA MUSICA.
Un “luogo” diffuso sul territorio, senza distinzione tra Centro e Periferia, animato tutto l’anno, andando ad esempio oltre la settimana rossiniana, che resta il faro di tutta la nostra stagione culturale.
NETWORK CULTURALE.
Mettere in rete le associazioni e le istituzioni per progetti condivisi. Rafforzare i legami con altre realtà che “producono” cultura quali, associazioni, comuni, enti, istituzioni per razionalizzare economie ed energie.
MAPPATURA. 
Censimento di tutte le proprietà del comune in modo da poter individuare spazi di sviluppo per iniziative in ambito culturale e di crescita e riqualificare la città. Censimento di tutte le opere non fruibili al pubblico. Censimento di tutte le iniziative già in essere nella città e nel territorio circostante. Attività di coordinamento permanente in modo da poter organizzare, patrocinare e finanziare quegli eventi che vengano ritenuti validi alla crescita della città in termini di turismo e sapere ovvero istituire un “Sistema Centrale di Coordinamento”. Mappatura di tutti i possibili itinerari turistici e culturali della città verificandone la fruibilità, ad esempio mappatura monumenti, mappatura chiese, mappatura itinerari particolari ( Pesaro sotterranea, mosaici, etc ). 
LUOGHI. 
Pesaro è un contenitore di tanti luoghi turistici bellissimi che per diversi motivi non sono “praticamente” fruibili. Uno degli obiettivi a medio lungo termine è quello di trovare la modalità di riuscire a recuperare tali bellezze, Rocca Costanza, Palazzo Ducale, Palazzo Toschi-Mosca etc. che possono rappresentare un volano per tante iniziative culturali. Un pensiero particolare va anche alla Biblioteca e Musei Oliveriani in quanto rappresentano uno dei principali luoghi di cultura di Pesaro; bene sta facendo il comune ad interessarsene, la volontà della nostra lista è mirata a continuare in questa proficua collaborazione allargando le maglie anche all’Università di Urbino per ciò che concerne il supporto ai contenuti digitali,  in modo da renderli fruibili per intero ( progetto “Archivio Albani”) e per altri progetti che possono nascere in futuro.

In generale la line up da seguire è: effettuare una fotografia della situazione attuale, definire delle priorità, passare alle azioni.


GIOVANI.

OBIETTIVO. Offrire Sicurezze e Inclusione, a fronte delle Incertezze tipiche dei primi 30 anni di vita, specie in momenti complicati come quelli attuali.
SPAZI E LUOGHI. Censimento di quelli disponibili. Avviamento di Attività Specifiche rivolte ai Giovani. Aperti a chiunque voglia collaborare, ma anche pronti a contribuire alla Formazione degli altri.
WEB RADIO. Una proposta innovativa: uno strumento fondato e gestito da Giovani, che possa diventare Polo di Aggregazione, Partecipazione, Diffusione di Idee.Formazione. Il Gruppo Giovani della Lista vuole diventare un Punto di Riferimento concreto, offrendo supporto a chi ne ha bisogno nel suo percorso scolastico, dai primi anni fino alla preparazione per l’ammissione all’ Università.
INTEGRAZIONE. Mettere in contatto, e soprattutto “in rapporto tra loro”, persone di età ed esperienze diverse. Creare occasioni di confronto, formazione ed istruzione reciproca: i giovani sanno essere “maestri” di nuove tecnologie, i meno giovani custodiscono i segreti di mestieri ed esperienze. L’incontro tra i due “mondi” può contribuire in modo importante a formare i Nuovi Cittadini.


SALUTE.

Definizione. L’Organizzazione Mondiale della Sanità stabilisce che “Salute” non vuol dire “assenza di malattie”, ma “equilibrio psicofisico in un ambiente sano”. Se riusciamo ad avere un maggiore controllo della nostra salute, riusciamo anche a migliorarla.

TRE PROGETTI PER FASCE DI ETA’.

Costi dimezzati. Da 5 a 18 anni. Vogliamo Promuovere ed Incentivare l’attività sportiva NON agonistica. L’Amministrazione Comunale interviene finanziando la metà dei costi di Visita Medica e di Elettrocardiogramma per il secondo figlio e azzerandola dal terzo in avanti.
Chilometri in Bici. Da 19 a 65 anni. La Città di Pesaro vanta una rete di Piste Ciclabili di oltre 90 km. L’Amministrazione propone un Progetto Pilota, per cui i cittadini adottano (su base volontaria) una applicazione sul proprio telefono cellulare che misura i chilometri percorsi in bicicletta nel percorso casa lavoro. La somma dei chilometri si trasforma in “punti” che equivalgono ad uno sgravio su alcune tariffe comunali. Possono aderire anche i figli, per il tragitto casa scuola.
Infermiere in Farmacia Over 65. Il numero degli Anziani è in continua crescita, spesso con bisogni specifici difficili da soddisfare: chi esce da un ricovero ospedaliero ed ha bisogno di assistenza specifica, oppure malati cronici che richiedono cure ripetute, chi ha necessità di iniezione o medicazioni, di assumere farmaci in modo controllato. Noi proponiamo una Sperimentazione con le Farmacie, inserendo nei loro spazi la figura di
“Infermiere di Farmacia”. A disposizione di tutti, in un ambiente controllato e protetto. L’Amministrazione Comunale partecipa alla spesa per introdurre questa figura, agevolando di molto la vita a pazienti che non sono autonomi e/o autosufficienti dal punto di vista economico.

BULLISMO E “PAZZIA”.
Pesaro ospitava un tempo un famoso “Manicomio”. Molti degli arredi salvati da furti e incuria sono raccolti nel Museo delle Stufe. La proposta è di organizzare visite guidate per le Scuole, mostrando come veniva affrontata una volta la paura verso i “diversi” e terminando ogni visita con un Laboratorio Esperienziale. La vista degli strumenti
di cura usati una volta “contro” la pazzia genera già un impatto emotivo molto forte, ma vogliamo mostrare che esistono ancora la diffidenza e la paura verso gli altri: il bullismo è aggressione verso chi è “diverso” solo perché debole, così come il colore della pelle non conta, quando siamo tutti in una situazione difficile come erano i “matti” nel manicomio.
Instillare questa consapevolezza nei visitatori del Museo contribuirebbe a migliorare lo stato di “salute” di tutti noi.


SICUREZZA.

Si può considerare sotto due aspetti diversi.

SICUREZZA PERCEPITA. E’ quella che ci coinvolge nella vita di tutti i giorni. L’ordine pubblico è di competenza dello Stato. Ma ogni città dispone del corpo di Polizia Municipale.
Ribaltiamo completamente il rapporto tra cittadini e “Vigili Urbani”. Non sono i “cattivi” che ci fanno la multa (perché in genere siamo colpevoli): la Polizia Locale può dare un contributo essenziale alla Sicurezza Percepita.
SERVIZIO IN ABITI CIVILI. Il Vigile ha occhio, esperienza e sensibilità per notare anomalie nella vita cittadina. Se si muove (anche) in “borghese”, i malintenzionati fanno fatica ad accorgersi della sua presenza e la prevenzione può essere molto più efficace. Troviamo le risorse necessarie per incrementare questo servizio, con la collaborazione volontaria del
personale.
SERVIZIO NOTTURNO. Incrementiamo questo servizio, nei fine settimana, nei mesi estivi: anche il solo passaggio di un’auto con “le luci blu accese” è già un ottimo deterrente per frenare comportamenti sbagliati.
Sicurezza Partecipata. E’ quella che si può ottenere con il comportamento virtuoso dei singoli cittadini.
RAPPORTO DI VICINATO. Torniamo alle “sane abitudini” di una volta. Se tutti teniamo d’occhio la strada dove abitiamo, così come la casa del vicino, e segnaliamo alle Forze dell’Ordine ogni dubbio o sospetto, la sicurezza generale ne avrà un immediato e diretto giovamento. Puntiamo a migliorare la capacità di intervento coordinata di tutte le Forze dell’Ordine.


SPORT.

Pesaro ospita 191 impianti e 394 società sportive. Circa 35.000 cittadini praticano sport, esiste una consolidata realtà di Turismo Sportivo. Vogliamo contribuire a migliorare ancora questa situazione.

SPORT COME SERVIZIO SOCIALE. Fare Sport coinvolge giovani, anziani, chi pratica agonismo, gli amatori: è un servizio sociale, procura benessere, può contribuire a ridurre i costi del Servizio Sanitario Nazionale.
Riduzione degli Oneri. Il Comune chiede ogni anno alle Società sportive, per l’uso degli Impianti, oneri per circa 200.000 euro. Noi vogliamo dimezzare questo costo, per un periodo di tre anni, a favore delle Società che siano in ordine con gli obblighi di legge.

SOSTEGNO. Diamo un sostegno a chi deve gestire tutti i giorni le Società Sportive, come ai Genitori che ci portano i propri figli, come anche gli adulti che frequentano le Palestre o i campi da gioco. Gli oneri ridotti possono diventare uno strumento fondamentale per aiutare sia le Società sia le famiglie che hanno magari più di un figlio e non riescono a pagare
l’iscrizione e le quote per tutti. Per fare questo bastano risorse economiche limitate, che non sono difficili da reperire nel bilancio comunale.


QUARTIERI.

E’ il Tema più trasversale. Puntiamo ad una loro reale integrazione nel tessuto cittadino.

AZIONI.

Ascoltiamo le istanze dei Comitati Civici locali, valorizziamo il Volontariato, condividiamo le Esigenze Sociali che giungono dal territorio, Creiamo punti di Aggregazione che permettano di coltivare e salvaguardare le caratteristiche di ognuno. Il benessere diffuso è il benessere di tutta la Città, da vivere in comune.


#ListaRock #AvantiBelloni #Operativipertutti